FEBBRE

Sintomi e Cause

La febbre è un temporaneo aumento della temperatura corporea di solito causato da un’infezione. Attraverso questo importante meccanismo di autodifesa l’organismo combatte la prolificazione batterica e virale. Indicativamente si può dire di avere la febbre quando la temperatura corporea supera una temperatura tra i 37° e i 37.5°.

Tra le infezioni più comuni che causano la febbre ricordiamo le infezioni respiratorie, del tratto urinario, gastroenteriche, le infezioni della pelle, l’appendicite, la meningite ma anche le malattie autoimmuni, come ad esempio l’artrite.

La febbre si rileva tramite termometro che va sempre disinfettato prima e dopo l’uso per evitare un eventuale contagio. Per una misurazione della temperatura il più possibile attendibile è importante aspettare almeno un’ora dopo aver fatto esercizio fisico e almeno trenta minuti dopo aver fumato o bevuto liquidi particolarmente caldi. Inoltre, la temperatura corporea varia all’interno di una giornata: la mattina è più bassa, mentre si alza alla sera.

I sintomi che possono accompagnare la febbre sono:

  • Sudorazione
  • Brividi
  • Mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Disidratazione
  • Debolezza
  • Stanchezza

La presenza di una febbre particolarmente alta può essere collegata ai seguenti sintomi: allucinazioni, confusione, irritabilità, convulsioni.

I pericoli della febbre sono legati alle alte temperature che possono provocare danni celebrali e convulsioni febbrili nei bambini.

Rimedi e Cure

Nel caso di temperature non troppo alte, potrebbero essere sufficienti il riposo e l’idratazione, mentre nel caso di forte malessere si dovrebbe agire in maniera più incisiva per abbassare la febbre.

Durante la febbre è consigliato non coprirsi eccessivamente e di mantenere una temperatura mite all’interno della stanza ma si sconsigliano bagni troppo caldi o freddi.

I farmaci di autoprescrizione aiutano a ridurre la febbre ma è necessario ricorrere a un medico quando:

  • la temperatura raggiunge livelli molto elevati (ad es. 40°)
  • la febbre non passa dopo almeno due giorni
  • sono presenti ulteriori sintomi, come il mal di gola, mal d’orecchie e tosse
  • è stato fatto recentemente un vaccino

L’alimentazione ha un ruolo importante nell’aiutare la guarigione. È consigliato assumere alimenti liquidi, cibi ricchi di carboidrati e frutta e verdura perché contenenti antiossidanti. Può aiutare anche una tisana calda.

Sono invece da evitare gli alimenti ricchi di grassi.

FrobeFLU

froben® DOLORE E FEBBRE

FROBEN® DOLORE E FEBBRE è indicato nel trattamento sintomatico di dolori come: mal di testa, dolori mestruali, mal di denti, febbre e dolore associati al comune raffreddore